Vi invitiamo giovedì 25 gennaio alle ore 17.30, presso la sede dell’Associazione Grazia Deledda in viale della Pace 53 a Vicenza, al nuovo incontro con il nostro gruppo di lettrici e lettori per l’analisi letteraria collettiva del libro ” Le otto montagne” di Paolo Cognetti, con la guida di Sarina Vaccarella.

Pietro è un ragazzino di città. La madre lavora in un consultorio, il padre è un chimico, un solitario, e sono uniti dalla passione per la montagna. Pietro trascorrerà tutte le estati in Val d’Ayas dove, ad aspettarlo, c’è Bruno che ha la sua stessa età e si occupa del pascolo delle vacche. Storia di due bambini che diventano uomini, trovando uno nell’altro un punto di riferimento e di sostegno; della prima estate di esplorazioni e scoperte, tra le case abbandonate, il mulino e i sentieri più aspri, di tutte quelle che sono venute dopo, delle distanze, delle incomprensioni, delle difficoltà della vita, di perdita e sensi di colpa. Nello sfondo la montagna è un sapere, un modo di respirare, è custode e a sua volta protagonista di questa storia, rimane negli occhi anche quando si chiude l’ultima pagina. Un romanzo intimo, personale, lirico, ma anche brutale, selvaggio, scarno, il racconto di quel rapporto a volte si instaura tra uomini, scarno di parole, essenziale, forte, quasi primordiale. Un libro pervaso di malinconia nel ricordo di chi non c’è più, del tempo insieme, delle distanze; di un mondo che lentamente, ma inesorabilmente, va scomparendo, abbandonato a sé.

Paolo Cognetti è nato a Milano nel 1978. Lavora nel cinema indipendente milanese come autore di documentari, sceneggiatore e montatore di cortometraggi, è cofondatore della casa di produzione Cameracar. Ama la letteratura americana, ha scritto libri di racconti e libri su New York, la montagna, la scrittura. È un narratore raffinato, che si muove agilmente fra generi e forme espressive differenti, tra racconti, romanzi, documentari, poesie, diari di viaggio, cambiando ogni volta abilmente registro.
“Le otto montagne” ha vinto il Premio Strega 2017.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.